Come creare un CV di traduzione efficace

Se sei relativamente nuovo nel campo della traduzione, è probabile che tu stia cercando un modo per distinguerti dalla massa. Man mano che un numero crescente di aziende impegna le proprie attività a livello globale, la domanda di professionisti dei servizi linguistici aumenta su vasta scala. Questa è un’ottima notizia per chiunque cerchi di fare carriera con la traduzione professionale, in quanto rappresenta un’enorme opportunità.

Un CV di traduzione è essenziale se vuoi avere successo. Come principiante, devi trovare un modo per essere notato in modo da poter sviluppare rapidamente una base di clienti. Questo articolo si focalizzerà su come costruire il tuo CV di traduzione in modo da ottenere maggiore attenzione. Un CV ben realizzato è il primo lavoro che un potenziale cliente vedrà creato da te ed è la tua occasione per fare un’ottima prima impressione. Per coinvolgere un potenziale datore di lavoro, ci sono alcuni consigli da tenere a mente.

Il tuo CV di traduttore: da dove cominciare

Le prime impressioni contano molto. Prima di iniziare, pensa all’intento del documento. Stai cercando di ottenere clienti specifici? In tal caso, personalizza il documento in modo che rifletta accuratamente le esigenze dell’agenzia o del cliente con cui si desidera lavorare. Se prevedi di inviare più CV, personalizza ciascuno in modo che siano ad hoc per ogni potenziale datore di lavoro.

Anche se non vuoi che il tuo CV sia troppo lungo, dovresti assicurarti che fornisca abbastanza informazioni sulle tue capacità di traduzione per fornire una buona panoramica delle tue abilità. Tutto ciò che includi dovrebbe facilitare il lettore. Ogni traduttore è ovviamente diverso, ma i punti essenziali che dovresti includere sono:

  • Dettagli di contatto chiari e concisi. Assicurati che siano facili da trovare.
  • Gli accoppiamenti linguistici specifici che offri.
  • Dettagli sulla tua istruzione o specifiche qualifiche pertinenti.
  • Una panoramica degli strumenti di traduzione assistita (CAT) computerizzati.
  • Evidenzia le tue specialità di traduzione.

Ogni traduttore ha diverse abilità e aree di specializzazione. Poiché la maggior parte dei recruiter sono persone super impegnate, è probabile che eseguano la scansione del tuo CV in meno di 15 secondi, quindi devi catturare immediatamente la loro attenzione. Un modo per farlo è quello di evidenziare le tue specializzazioni.

Da qualche parte vicino alla parte superiore del CV, mostra in modo evidente le tue migliori qualifiche / abilità per assicurarti di distinguerti. Se hai competenze specifiche relative al settore (come la traduzione legale o medica, ad esempio), elencale prima.

È probabile che, insieme alle tue capacità di traduzione, tu abbia altre abilità complementari che possono essere preziose per un potenziale reclutatore. Se sei esperto di WordPress, codifica o di un software specifico, includi anche queste abilità. Molte industrie di nicchia sono alla ricerca di professionisti della traduzione con più di una competenza e accolgono con favore l’opportunità di assumere qualcuno multitasking.

Evita di usare termini che ti etichettano come generalista della traduzione. Stai cercando di distinguerti, non di confonderti. Includi qualsiasi cosa che sia unica nelle tue capacità ed esperienza. Se hai un vivo interesse per una particolare cultura o nicchia, parlane in modo coinvolgente in modo che il reclutatore sappia che ti piace imparare e ampliare le tue abilità.

Che cosa succede se il tuo curriculum di traduzione è povero di contenuti?

Tutti hanno dovuto cominciare da capo senza esperienza. Nessuno è nato traduttore professionista. Se hai appena iniziato a cercare lavoro e non hai una lunga lista di clienti (o forse nessuna lista), ci sono un paio di modi per rinforzare il tuo CV e farti notare.

Volontariato:

Molte organizzazioni non profit e di beneficenza hanno un disperato bisogno di specialisti della traduzione, ma non hanno i fondi per supportare i compiti richiesti. È qui che entri in gioco. Puoi offrirti di fare un lavoro di traduzione in cambio di una recensione brillante e della possibilità di utilizzare il lavoro nel tuo portafoglio. Il volontariato non è solo il modo ideale per iniziare nel campo della traduzione; è qualcosa che può anche darti molto a livello umano.

Studi indipendenti:

Prendere parte a dei corsi solo per il tuo arricchimento nel campo della traduzione può essere vantaggioso. Più impari sull’industria in cui vuoi specializzarti, meglio è. Esistono centinaia di corsi online in cui puoi saperne di più su diverse culture, settori o idee.

Crea un sito Web per mostrare il tuo lavoro migliore:

Puoi facilmente creare il tuo sito Web di traduzione per promuovere la tua attività di libero professionista. Può essere semplice o complesso quanto basta. Questa è l’opzione ideale per consentire ai potenziali clienti di dare uno sguardo più approfondito al tuo lavoro. Un sito Web può anche raddoppiare come il tuo portafoglio online, in quanto puoi aggiornarlo continuamente mentre completi ogni progetto che intraprendi.

Iniziare nel settore della traduzione può essere impegnativo, ma non è complicato. Se ti alleni usando alcuni dei nostri suggerimenti, sarai sulla buona strada per costruire una carriera attiva come traduttore freelance.

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email