Traduzioni così fedeli da garantirne la perfetta corrispondenza all’originale

Traduzioni Giurate, Legalizzate e Asseverate

Le traduzioni giurate sono traduzioni rese ufficiali con un giuramento da prestare di fronte al Tribunale presso gli Uffici asseveramento perizie e traduzioni. Esse sono necessarie per presentare alcuni tipi di documentazione alle autorità nazionali ed estere.

Tra i documenti e/o certificati che possono richiedere traduzioni giurate, i più frequenti sono i documenti di circolazione, le patenti, i certificati per legalizzare lo stato degli stranieri, i titoli di studio, i testamenti, gli atti notarili ecc. Ossia tutti quei documenti che devono essere presentati presso Uffici amministrativi e devono pertanto avere valore legale.

SCOPRIAMO LE ASSEVERAZIONI E LE TRADUZIONI LEGALIZZATE

La traduzione asseverata

Il procedimento attraverso cui viene conferito valore legale alla traduzione viene chiamato asseverazione.

Come abbiamo detto, quando un documento legale deve essere tradotto per essere prodotto presso un ente o un’istituzione deve mantenere il proprio valore legale: in questo caso è necessaria la traduzione asseverata (o traduzione giurata o, ancora, asseverazione).

Come funziona l'asseverazione di una traduzione

L’asseverazione, ossia la traduzione giurata di un documento o di un atto giuridico, viene usata in tutti i casi in cui è richiesta un’attestazione ufficiale da parte del traduttore sulla completa corrispondenza del testo tradotto rispetto al testo originale.
Il traduttore professionista si assume così la piena responsabilità civile e penale di quanto elaborato firmando un verbale detto di asseverazione.

Cosa contiene il verbale di asseverazione?

Il fascicolo di asseverazione dovrà contenere nell’ordine i seguenti documenti: testo originale, testo tradotto ed infine il modulo di giuramento.

Ogni traduzione dovrà contenere sull’ultima pagina, ma prima del verbale di giuramento, la data precisa in cui è stata redatta e la firma del traduttore. Quest’ultimo firmerà poi il verbale di asseverazione in presenza del cancelliere.

Parti del documento non tradotte od omesse vanno segnalate nella lingua del documento prodotto all’inizio del testo.

Necessaria è anche la dichiarazione espressa del tipo di documento prodotto che si allega: originale, fotocopia conforme, o inviato via e-mail.

Chi può fare un'asseverazione

Erroneamente molti ritengono che questo tipo di attività possa essere compiuta solo da traduttori iscritti all’Albo CTU (Consulenti Tecnici d’Ufficio).
L’iscrizione a tale Albo serve esclusivamente per poter ottenere incarichi dalle cancellerie dove tali Consulenti sono registrati.
In realtà la validità legale della traduzione si costituisce con il giuramento (ecco perché si chiama traduzione giurata) prestato in Tribunale davanti al funzionario pubblico ed esula dalle prerogative del traduttore. La legge prescrive solo che questi non corrisponda al soggetto interessato o ad un suo parente.

ATTENZIONE!!

Nel nostro paese non è consentito giurare traduzioni da una lingua straniera ad un’altra.
Per fare un esempio supponiamo che dobbiate tradurre un documento dall’inglese al tedesco: il testo originale in inglese verrà tradotto in italiano provvedendo ad un primo giuramento. Dal testo italiano si potrà poi tradurre la versione in tedesco ed effettuare così il secondo giuramento.
Non è possibile quindi tradurre in una combinazione linguistica che non includa l’italiano. Sarà dunque necessario fare una doppia traduzione e un doppio giuramento: 1) documento in Inglese; 2) traduzione in Italiano; 3) primo giuramento; 4) traduzione in Tedesco; 5) secondo giuramento.

Traduzione legalizzata

La legalizzazione della traduzione viene richiesta quando un documento destinato all’estero deve avere piena validità legale.

Una volta svolto l’iter necessario per l’asseverazione del documento tradotto presso il tribunale, si provvederà a far apporre la legalizzazione o apostille, a seconda del Paese estero di destinazione.

Si parla di legalizzazione quando ci si riferisce generalmente alla certifica di firma di un documento.
Si parla di apostille quando questa legalizzazione riguarda documenti dei Paesi aderenti a una specifica Convenzione.

I Paesi aderenti

Alcuni Paesi hanno infatti aderito alla Convenzione dell’Aja: nel caso di documenti a loro destinati perciò si può far apporre la apostille al documento e alla traduzione presso le autorità interne del Paese emittente del documento (ad esempio Procura o Prefettura per l’Italia); prima di questa convenzione per farlo ci si poteva rivolgere solamente ai Consolati.

Per i Paesi non aderenti la pratica si chiama semplicemente legalizzazione.

Per avere validità in Italia, i documenti e certificati rilasciati dalle autorità straniere devono essere legalizzati dalle autorità competenti italiane (autorità diplomatiche e/o consolari).

Vuoi scoprire se per la tua traduzione puoi avvalerti dell’apostille? Clicca il bottone e scopri i Paesi che aderiscono alla Convenzione.

Non solo Italiano e Inglese

Contattaci per traduzioni in tutte le lingue principali

Executive Service Traduzioni collabora con i più importanti studi legali, ambasciate e ministeri che necessitano di traduzioni giurate o legalizzate relative a fusioni, acquisizioni, proprietà intellettuale, diritto del lavoro, negoziazione, contenziosi, contrattualistica, privacy, atti giudiziari e pareri legali. Ad essi mette a disposizione esperti traduttori con una forte conoscenza dei sistemi legali dei diversi Paesi, in grado di produrre traduzioni accurate e precise, in tempi rapidi ed in modo altamente professionale.

Essendo inoltre gestiti numerosi documenti, le tariffe applicate ad ogni pratica sono molto più economiche rispetto a quelle di un cliente che si occupa personalmente delle pratiche stesse o che incarica questo processo a terzi.

Roma e Milano

Dalle nostre sedi presso le 2 capitali d'Italia operiamo in tutto il Paese

La nostra presenza a Roma e Milano è senza dubbio strategica soprattutto per la realizzazione di traduzioni giurate. Ma come società possiamo operare in tutto il territorio italiano. Non è infatti necessaria la vicinanza al tribunale.

Contattateci per qualsiasi dubbio o richiesta.